Enter your keyword

Samsung vince il Premio Areté 2015 alla Comunicazione Responsabile

Samsung vince il Premio Areté 2015 alla Comunicazione Responsabile

Roma 16 novembre 2015 –  Rossana Revello è stata membro della giuria del Premio Areté 2015 alla Comunicazione Responsabile, di Nuvolaverde con Confindustria e Abi  Samsung che in collaborazione con Moige per la campagna #OFF4aDAY, il primo servizio di supporto dedicato al cyber-bullismo. Per arginare il cyber- bullismo e sensibilizzare il grande pubblico sulle sue conseguenze, Samsung e Moige, con il patrocinio della Polizia di Stato, hanno dato vita a #OFF4aDAY, un progetto che prevede l’attivazione del primo servizio di supporto dedicato al cyber-bullismo. La campagna, iniziata il 19 Ottobre, ha invitato tutti a “spegnersi” per un giorno e a promuovere il messaggio dell’iniziativa e il servizio di ascolto insieme a Samsung, impegnata a portare i benefici della tecnologia a tutti, ma anche attenta ai rischi che in particolare i più giovani possono correre per un utilizzo scorretto. Samsung ha oscurato tutti i suoi canali di comunicazione: un gesto simbolico volto a informare sui rischi del bullismo online e ad evitare che il numero delle vittime cresca. Oltre ad aggiudicarsi l’Areté assoluto, la campagna ha vinto anche il premio per la Comunicazione d’Impresa che classifica al secondo posto Teva con “A casa lontano da casa” insieme a Dompé per #4Change sull’importanza della prevenzione personale. Al terzo posto Pedon con Save the waste che coinvolge e sostiene le comunità agricole.

Inoltre il premio al Bilancio Sociale è stato consegnato da Paolo Boccardelli, direttore della Luiss Business School a Gruppo Cms, primo classificato nella categoria aziende sotto i 500 dipendenti. Secondo è Acque. La casa Ferragamo è risultata prima classificata nella categoria oltre i 500 dipendenti, seguita da Wind. Per gli altri premi si rimanda al sito: http://arete.nuvolaverde.org/

 “Media Responsabili, la Responsabilità dei Media” è stato il tema del dibattito all’interno della cerimonia di premiazione di quest’anno. Una riflessione voluta dal presidente di Areté Enzo Argante per “non subire ma contribuire a un ruolo attivo dei media nella società”. Sono intervenuti tra gli altri Paolo Messa, consigliere di amministrazione Rai, Silvia Calandrelli, direttore di Rai Cultura, mentre le conclusioni sono state affidate ad Antonio Nicita, commissario AgCom, che si è soffermato sugli “interrogativi che rispetto alla responsabilità ci pone oggi il web”.

Al termine dell’evento Enzo Argante ha annunciato che dalla prossima edizione sarà istituito il premio Smemoranda alla Campagna Irresponsabile. “Con Nico Colonna – ha spiegato il presidente di Areté – lanceremo un’iniziativa social per dare la possibilità a tutti di esprimere il proprio parere e sollecitare così la capacità critica”.