Enter your keyword

La sostenibilità come vantaggio competitivo

La sostenibilità come vantaggio competitivo

Lo scorso 13 marzo al Politecnico di Milano è stata presentata una ricerca – il Green Technology Report – condotta dall’Energy Strategy Group. Lo studio ha come obiettivo comprendere come le imprese si stanno evolvendo nell’affrontare la sfida della sostenibilità (in particolare quella ambientale) e quale peso potrà avere in futuro questo tema sugli investimenti e il business aziendale. La ricerca è stata condotta su 80 aziende di 4 diversi settori produttivi – automotive, manifatturiero e servizi tecnici, metallurgia e industria di processo, non durable good – e valuta quanto già fatto dalle aziende in termini di green practices, il legame crescente tra queste azioni, le performance e il successo di un’impresa, e le intenzioni delle imprese per i progetti futuri.

Emerge che sono due gli elementi strategici della sostenibilità che le imprese vedono come opportunità  per far crescere il loro business: una migliore efficienza delle strutture produttive e di staff e un diverso impiego dei prodotti e dei materiali, nell’ottica del recupero e del riciclo. La compliance normativa e/o l’ottenimento di specifiche certificazioni sono state un traguardo per il 75% delle aziende, così come i premi e i riconoscimenti sono stati citati come obiettivi importanti raggiunti dal 34% delle imprese: fino ad oggi quindi l’evoluzione normativa ha di fatto guidato le aziende in un percorso verso la sostenibilità. Gli obiettivi futuri vedono uno stretto legame tra attenzione all’ambiente e ritorni economici: ricerca dell’efficienza e del miglioramento dei processi in un’ottica di cost saving è considerato il principale; autoproduzione di energia, riduzione dei materiali da imballaggio o diminuzione di acqua e materie prime per unità di prodotto; lancio di nuovi prodotti più sostenibili sul mercato.