Enter your keyword

Rifiuti industriali: criticità e potenzialità del sistema di gestione nazionale

Rifiuti industriali: criticità e potenzialità del sistema di gestione nazionale

Oggi a Ecomondo si discute di gestione dei rifiuti industriali: il convegno, organizzato da Utilitalia e dal Comitato tecnico scientifico di Ecomondo, approfondisce le criticità e le potenzialità del sistema nazionale, grazie a un confronto tra istituzioni, autorità pubbliche, imprese ed esperti di normativa tecnica.

Anche il Presidente della Repubblica, in occasione dell’XI Simposio COTEC Europa, ha sottolineato l’importanza di una gestione innovativa dei residui di produzione “L’Economia Circolare è un settore ad alta potenzialità che pone sfide rilevantissime ai nostri sistemi produttivi. Una sopra tutte: valorizzare, nell’innovazione dei processi di produzione e consumo le risorse scartate dalle diverse filiere produttive. Il successo, in quest’ambito, dipende, più di ogni altra cosa, da un cambio radicale di mentalità, che consenta di considerare risorsa, attribuendole un valore, ciò che sinora è stato considerato residuo di produzione”.

I rifiuti industriali rappresentano la gran parte dei rifiuti prodotti ogni anno in Europa e in Italia: secondo i dati 2018 di ISPRA la produzione di rifiuti urbani si attesta a 30 mln di tonnellate, mentre i rifiuti speciali ammontano a circa 135 mlni di tonnellate. I quantitativi e la natura dei flussi (compresi i rifiuti pericolosi) evidenziano l’importanza di poter disporre di soluzioni di trattamento che abbiano costi sostenibili e siano rispettosi della normativa, della salute e dell’ambiente.

Presente al confronto, per Confindustria, anche Rossana Revello, Presidente Gruppo tecnico Responsabilità sociale di impresa, che ha sottolineato l’importanza di un impegno comune e condiviso di tutti gli attori – politici, istituzionali, economici e culturali – per realizzare una concreta sostenibilità ambientale, economica e sociale del sistema nazionale di gestione dei rifiuti, puntando su innovazione e ricerca e trasformando i vincoli in opportunità di crescita.