Enter your keyword

5 colori diversi, 5 diversi momenti della giornata per mantenersi in buona salute

5 colori diversi, 5 diversi momenti della giornata per mantenersi in buona salute

Ieri eravamo al Parco tecnologico Padano di Lodi per il nuovo appuntamento sulla sostenibilità che ha visto protagonista la scienza della nutrizione con un animato seminario con interventi dei  massimi studiosi del settore a livello nazionale ed internazionale che hanno parlato degli aspetti scientifici della nutraceutica. Sono seguiti interessanti interventi da parte delle aziende che già operano nel settore, che sono state coordinate da Ruggero Targhetta, amministratore delegato di PRIA (Progetti di Ricerca e Innovazione in Agricoltura), società costituita da Confagricoltura ed Euris per favorire il dialogo tra il mondo agricolo, le istituzioni della ricerca e il sistema industriale e al fine di promuovere la produttività e l’efficienza del settore primario, sono state presentate alcune  iniziative imprenditoriali  fortemente orientate alla ricerca e innovazione.

“Non è un caso che l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomandi il consumo di almeno 400 grammi di frutta e verdura al  giorno-  ha sottolineato Giandomenico Bonaldi componente della giunta di Confagricoltura – possibilmente in cinque diversi momenti della giornata e scegliendo tra 5 colori diversi per garantire l’assunzione del maggior numero di componenti nutraceutici”.

“Mangiare sano – ha sottolineato  il prof. Giorgio Cantelli Forti, presidente dell’Accademia Nazionale di Agricoltura –  vuol dire anche alimentarsi tenendo conto delle conoscenze sulla composizione dei cibi e sul metabolismo, per prevenire malattie o ridurre il ricorso a farmaci. Su questo tema si sta sviluppando un settore scientifico interdisciplinare che unisce biochimica, farmacologia e chimica, che sta ottenendo precise evidenze sull’uomo per il contenimento di alcune patologie gravi”.